Giornata della Memoria 2020

Oggi 27 gennaio 2020 gli alunni di tutti gli ordini di scuola e di tutti i plessi dell’I.C. Badaloni hanno partecipato alla staffetta di lettura promossa dal Comune di Recanati per il Giorno della Memoria. Da anni ormai anche i nostri alunni ed alunne più piccoli vengono sensibilizzati verso le problematiche di educazione civica e di convivenza democratica. La Giornata della Memoria è un’occasione speciale per farlo. Oggi nelle nostre sezioni e classi sono stati affrontati concetti come: che cos’è la Memoria, perché Ricordare, quali insegnamenti possiamo trarne. L’accento è caduto anche sull’importanza della convivenza democratica, sul rispetto, la tolleranza, su come siamo tutti uguali eppure tutti diversi, come ciascuno di noi sia portatore di un valore unico e speciale, senza che nessuno si senta escluso. Questi alcuni dei temi su cui si è lavorato attraverso la visione di film, letture. Nelle scuole dell’Infanzia ci sono state drammatizzazioni, rielaborazioni grafiche, giochi sulla Pace, ascolto di brani musicali.

Le scuole primarie hanno proposto a loro volta visioni di film, creazioni di flipbook su”La valigia della memoria”, letture tematiche partecipate in prosa e versi, l’esecuzione corale del canto ebraico “Gam gam” tratto dal versetto del salmo 23 e il racconto della vita di Gino Bartali, ripercorrendo in particolare il momento della scelta del grande campione ciclistico di aiutare gli ebrei tanto da guadagnarsi il titolo di Giusto tra le Nazioni. A conclusione di una giornata ricca di stimoli e di spunti di riflessione, le classi hanno realizzato dei lavori di sintesi sui loro quaderni o da esporre nei plessi, pieni di colore, ricchezza, valori e speranza.

Presso la Scuola Secondaria San Vito, le classi terze hanno partecipato all’iniziativa comunale Con Liliana Segre dall’alba al tramonto  leggendo il capitolo del libro Scolpitelo nel vostro cuore intitolato “In viaggio verso Auschwitz”. L’ambientazione della lettura a più voci era molto suggestiva: è stato ricreato nel sottotetto dell’edificio l’interno di un vagone merci, mentre su una parete scorrevano, cadenzate dal rumore di un treno in corsa, immagini tratte dall’arte contemporanea, selezionate tra quelle che esprimono maggiormente il dramma delle tragedie del novecento. Lungo lo scalone della scuola, gli alunni hanno formato un cordone umano ed hanno fatto passare di mano in mano due valigie, a rappresentare il tragico viaggio dei deportati ma anche la necessità della trasmissione della Memoria di generazione in generazione.   Non solo le terze hanno partecipato attivamente all’evento, infatti in tutte classi il mese di gennaio è stato caratterizzato da letture a tema e dalla realizzazione di prodotti multimediali, tra i quali quello della Cooperativa Scolastica ReCooperanti dal titolo “Il miracolo di quel verde tenero” (tratto da una frase del libro di Liliana Segre “Scolpitelo nel vostro cuore”). Nel video le immagini  di un’uscita didattica a Pievebovigliana accompagnano la lettura di passi tratti da libri autobiografici di coloro che all’epoca della persecuzione antisemita erano bambini, a sottolineare, come metafora visiva, la progressiva perdita di tutto ciò che è naturale e normale che un bambino abbia come diritto.

Il video delle classi terze e quello dei ReCooperanti sono stati caricati nella pagina Facebook del Recanati – Giornata della Memoria e sono visibili su youtube ai link

Recooperanti per la Giornata della Memoria

Scolpitelo nel vostro cuore