progetto continuità

un filo “continuo” per il ben-essere dei bambini

“Il principio della continuità dell’esperienza significa che ogni esperienza
riceve
qualcosa da quelle che l’hanno preceduta
e modifica in qualche modo la qualità di
quelle che seguiranno” 
(J. Dewey)

Prosegue a pieno ritmo il Progetto Continuità che vede alunni e insegnanti impegnati in attività laboratoriali e interdisciplinari allo scopo di costruire un ponte di collegamento tra le diverse scuole, favorendo così il benessere dei bambini/ragazzi nel passaggio da un ordine di scuola all’altro.

In stretta collaborazione e con una prospettiva di continuità educativa, i docenti hanno elaborato percorsi e strategie comuni per la creazione di un buon raccordo tra le scuole. Nonostante le limitazioni dovute al Covid-19, sono stati attivati laboratori linguistici (narrativi), artistici, scientifici e tecnologici, attività motorie, cura dell’orto e piantumazione.

Ecco allora ragazzi della secondaria interagire con alunni delle classi quarte e quinte, bambini della primaria aiutare premurosamente i piccoli di 4 e 5 anni della scuola dell’infanzia: manine che colorano, ritagliano, seminano, e altre mani che aiutano, guidano, sostengono. Occhi curiosi e desiderosi d’imparare s’incrociano in un vivace scambio di sguardi che annulla le distanze tra “piccoli” e “grandi”, costruendo gradualmente la conoscenza del “nuovo” e garantendo un processo di crescita unitario, organico e completo nei tre ordini di scuola.